Dietro al corteo nuziale, i monelli cantavano così:
“A a a, accumpagnamë a vërginità!
(A a a  accompagniamo la ragazza vergine)
Rispondeva un altro gruppo:
“O o o po’ jèss ca si e po’ jèss ca no!
(O o o, forse si o forse no!)